martedì 31 luglio 2018

Essere umani in un mondo meno umano


https://theswamp.media/being-human-in-a-less-humane-world                 di        

Essere umani in un mondo meno umano

Vivere sulla Terra oggi



È davvero, davvero difficile essere umani, molto più difficile di quanto ci si attribuisca. È particolarmente difficile essere vivi sulla terra oggi.
Pensavo che dovessimo evolvere, questa è la mentalità che ho avuto sulla vita qui sul pianeta. Eppure miliardi di persone lottano con paura, vergogna, povertà, violenza e disperazione. Non importa quante vite hai vissuto o dove e quando le hai vissute; soffrirai qualche evento casuale che ti farà soffrire almeno una volta nella vita. Per molti vivi oggi, il dolore è la loro esperienza più comune.
Non ci sono molte storie felici qui sul pianeta in questo momento. Ci sono più persone senza casa e affamate, che vivono nella paura, nella povertà e nella miseria che mai.
Altre sono uccise da guerre e violenze che in qualsiasi altro momento della storia umana. Stiamo uccidendo milioni solo quest'anno con le nostre dinamiche nuove macchine da guerra, uccidendo i dispositivi gestiti da inneschi "giocatori" ben allenati fin dall'infanzia per trovare il nemico in ogni "altro". È davvero spaventoso sentire la gente parlare di "bombardare la cazzata da loro" e "bombardarli in estinzione" quando si parla di altri umani. Lo sport di cacciare gli animali all'estinzione che è andato avanti in molte culture è anche visto in guerra contro gli umani. La violenza contro i bambini, gli anziani e le donne e gli uomini vulnerabili è un'epidemia in molte culture in tutto il mondo.
Abbiamo più schiavi ora che mai; la schiavitù economica, politica e religiosa non regge. Le industrie minerarie, della pesca, del legname e dell'agricoltura usano la schiavitù, compresa la schiavitù infantile e la schiavitù dei lavoratori domestici, per mantenere l'economia mondiale prospera. L'industria del sesso compra e vende regolarmente i suoi ragazzi e ragazze a prezzi di mercato, e puoi comprare o affittare un uomo di qualsiasi età in quasi tutti i paesi.
Lanciamo camion carichi di cibo mentre le persone disperate muoiono di fame in TV in prima serata. Abbiamo più che abbastanza cibo e sappiamo come nutrirci, ma non lo facciamo. Facciamo affidamento sulle società per nutrirci, in modo ingannevole, in alcune parti del mondo, e "a malapena cavarciamo ciò che possiamo scroccare" in altri luoghi.
Abbiamo più siccità e inondazioni, tornado e uragani, maremoti e terremoti di maggiore e maggiore grandezza. Continuiamo a soffiare buchi nella crosta terrestre nonostante questi effetti collaterali, per ottenere più petrolio, solo per aggiungere più carbonio all'atmosfera. Siamo determinati a distruggere tutto, portandolo con noi quando andiamo sembra. "Se non possiamo averlo, nessuno lo farà" è una frase popolare della terra in molte lingue e vedo questo atteggiamento in molte azioni aziendali.
Alcune religioni dicono che "è destinato a essere in questo modo" perché qualcuno lo ha profetizzato in qualche momento della storia, o qualcuno ha detto di averlo fatto.
Alcuni dicono che è perché dovremmo conoscere la tristezza di conoscere la gioia, odiare sapere l'amore, il dolore di conoscere il piacere, come se i nostri sistemi nervosi fossero progettati per funzionare attraverso gli estremi. Dare caramelle quando sono buone, causare dolore quando è cattivo, risparmiare la verga, rovinare il bambino, crediamo veramente che impariamo meglio attraverso la paura e il dolore, nonostante tutte le ricerche che dimostrano il contrario. L'esperienza genitoriale personale per migliaia di generazioni di sapere che l'amore e la gentilezza è il miglior insegnante, viene ignorata in questo tipo di logica.
Alcuni dicono che siamo qui per imparare la sofferenza e imporre che si evolva! Dobbiamo sopravvivere e imparare le lezioni per passare al livello successivo che dicono; come una specie di scuola con un sadico maestro di testa o un videogioco cosmico progettato da un gruppo di nerd disonesti nel cielo. Come se fossimo intrappolati in un programma virtuale pensato per accelerare la nostra crescita e lo sviluppo spirituale, guidati da un team di tecnici che impostano il software per l'evoluzione della terra. La gente crede oggi a cose strane sulla Terra. Sareste scioccato, ne sono certo, dalle asserzioni ridicole che ascoltiamo dai nostri guru e dai nostri leader religiosi. Alcuni dicono che una banda di angeli ha davvero il controllo, ma non possono interferire con le lezioni personali.
Alcuni credono che le persone buone vengano premiate e che le persone cattive vengano punite e se accadono cose brutte, è necessario che in qualche incarnazione sia stato male. Te lo meriti, il dolore, il tradimento, la violenza, la malattia, tutto causato da qualcosa di sbagliato o sbagliato che hai fatto ad un certo punto.
Alcuni dicono che la Terra è governata da una specie di lucertola che non si forma per ingannarci. Spruzzano l'aria con le tossine neuro-tossiche per mantenere stupidi i veri umani mentre divorano tutte le nostre risorse. Possiedono tutte le terre e controllano tutti i soldi e tengono tutto nelle loro famiglie d'élite che dicono. Dicono che la regina d'Inghilterra sia una di loro e tutti i suoi discendenti.
Penserei che i corvi della torre saprebbero se fosse umana o no.
Non crederesti alle cose che le persone credono qui. Immagino che forse stiamo cercando di giustificare, di dare un senso a quell'orrore insensato che troppi qui soffrono.
Non sono sicuro di come tutto funzioni, ma la maggior parte delle teorie mi sembra piuttosto sciocca.
Pensavo che se le persone sapessero cosa stava succedendo nel nostro mondo, se avessero accesso alla conoscenza, agli insegnanti e ai filosofi e potessero istruirsi, avrebbero fatto scelte diverse. Pensavo che se le persone si conoscessero, si aiuterebbero l'un l'altro. Se tu sapessi che il tuo vicino era nei guai ti aiuterebbe, vero?
Penso che molti di noi pensassero che se potessimo rendere l'informazione e la comunicazione accessibili a più persone, diventeremmo illuminati e faremmo un mondo migliore insieme. Così tanti hanno dedicato le loro vite e continuano a lavorare instancabilmente per rendere l'istruzione disponibile a tutti, perché crediamo che l'educazione e la conoscenza siano il potere che potrebbe liberarci dai cicli di dolore qui.
Maggiori informazioni È disponibile per la maggior parte delle persone; puoi "google" tutto ciò di cui sei curioso e altrettante altre bugie e distrazioni verranno dragate con le merci. Dopo tutto, abbiamo scritto l'intera rete. È un posto pieno di tutte le nostre conoscenze e anche delle nostre fantasie e falsità.
I nostri sistemi scolastici insegnano ciò che ogni società vuole che i suoi figli imparino e abbiamo società in cui i bambini crescono senza sapere nulla di nessuno oltre a chi possono vedere nel loro mondo. A molti vengono insegnate bugie o visioni distorte della storia e non è consentito accedere alle informazioni del mondo. L'istruzione è diventata uno strumento nelle mani dei tiranni in molti posti.
Una comunicazione più accessibile è anche accompagnata da una maggiore disinformazione di massa, insinuazioni e commenti minacciosi che trollano ogni verità. "Stai attento con chi parli e chi ascolti" è una verità brutale in molte terre. Puoi essere ucciso per sapere troppo, e ci sono compagnie che vengono ingaggiate per diffondere distrazioni e per nutrire bugie nel sistema informativo per distrarre le persone da brutte verità, alcune società e governi non vogliono che ci guardiamo troppo da vicino.
Nessuno è stato salvato nonostante l'istruzione, la religione e tutta la saggezza raccolta che abbiamo su questo pianeta.
Penso che la maggior parte delle religioni e delle credenze siano solo cazzate, un modo in cui abbiamo a che fare con ciò che sperimentiamo, cercando di razionalizzarlo nominando qualche causa ed effetto di potere più alto sulle nostre vite. Credo che abbiamo inventato storie che diciamo a noi stessi perché c'è così tanto dolore nell'essere umani. Penso che creiamo ciò in cui crediamo, ancora e ancora e ancora.
Crediamo nel bene e nel male e cerchiamo disperatamente di allinearci con un lato, a prescindere da quello che offre il miglior affare del tempo. Inquisizione, KKK, Boko Hiram, ISIS, nazista, tutti credono che "Dio" sia dalla loro parte e morirà per quel dio e le promesse fatte dopo la morte.
I nostri cervelli si sono organizzati in molte società, per "contrassegnare" le esperienze come positive o negative, come dolore o piacere. Crediamo che questo sia il modo in cui operano i cervelli, ma mi chiedo se questo è solo il modo in cui li abbiamo addestrati ad essere. Dopotutto, tutti gli studi sono stati condotti su persone di educazione simile, quindi come faremmo a sapere di cosa sono capaci i nostri cervelli per quanto riguarda le esperienze di smistamento? Mi aspetto che il dualismo sia allenato, non naturale.
Pensiamo tutti che la violenza sia inerente all'umanità e che abbiamo bisogno di una guerra o che saremmo troppo popolati qui. Tendiamo a credere il peggio l'uno dell'altro, che al nostro centro siamo esseri violenti e avidi. Abbiamo molti problemi di auto odio, noi umani.
Noi non crediamo nella razza umana, crediamo che l'umanità sia alla radice avida e vendicativa, stupratori e assassini in cerca di potere personale e piacere, e scegliamo letteratura e film e programmi televisivi che descrivono questa convinzione per i nostri figli da crescere . Quante generazioni di bambini nordamericani hanno dovuto leggere Lord of the Flies , o Catcher in the Rye , The Day No Pigs Would Die , strane mitologie per insegnare ai nostri figli la vita!
Anche se molti di noi disprezzano veramente ciò che vediamo recitato intorno a noi, che lampeggia attraverso la CNN e sfilano per le strade di ogni nazione, la violenza, l'insensibilità e la corruzione è una parte così intricata delle nostre vite che crediamo sia normale. Continuiamo a fare film e spettacoli televisivi che glorificano la guerra e la violenza, il colonialismo e il sessismo, tutti accettando questo modo di essere veri valori umani.
Penso che molte persone si vergognino di essere umane, che odiamo noi stessi e tutti gli altri. L'odio di sé è così brutto che si trasforma in noi e diventiamo tutto ciò che odiamo negli altri, siamo diventati l'odio. I colonizzati diventano i colonizzatori, quelli trattati con la violenza diventano violenti, i repressi diventano gli oppressori, tutti noi che agiscono le nostre strategie di sopravvivenza per sopravvivere.
Questo è vero per molti, ma non per tutti. Ogni tanto alcune persone si alzano al di sopra di questo status quo e agiscono in modo decoroso e razionale. Li vediamo come eroi e condividiamo le loro sagge parole l'uno con l'altro. Temiamo anche per le loro vite, come molti vengono uccisi.
Guardo le persone quando sono in città. Mi chiedo se ci guardi da fuori?
La gente barcollava in avanti, molte molto sovrappeso, le gambe che sporgevano in legno, le teste che si muovevano in avanti; lo sforzo di spingere e tirare il loro corpo per portarli giù. Non c'è rimbalzo nel loro passo, nessuna leggerezza dell'essere, la vita è una lotta, una lotta dolorosa.
Vedo volti pieni di preoccupazione, bocche che parlano in microfoni nascosti, boccioli nell'orecchio, distraenti, coinvolgenti con qualcosa che sembra più reale di ciò che il momento ha da offrire.
Occhi inchiodati allo schermo, ruscelli di corpi avvolti in indumenti invernali aleggiavano sulla periferia, schivando l'esistenza mortale di ciascuno.
Accanto allo schermo gigante sul lato della strada in ogni grande città ci sono ondate di siriani, afghani, sudanesi e iracheni che fuggono dalle macerie sulle terre ABC e CBC "Per favore, lasciaci entrare", implorando le onde radio mentre i bambini muoiono nelle fredde acque di apatia.
Cosa siamo diventati?
"Voglio solo una vita normale", sento la gente dire. "Avere una casa, avere figli, avere un lavoro, invecchiare."
Che cosa vuol dire, anche? C'è una ragione ragionevole per cui solo alcune persone hanno accesso a tutto mentre gli altri non hanno nulla?
Perché sto ancora cercando la ragione nella follia?
Quante persone camminano in questo stato di sonno apatico? La maggior parte di noi qui sembra, eppure non posso criticare nessuno, è troppo da sopportare per la maggior parte di noi.
Vogliamo che se ne vada, tutto il dolore, tutte le guerre, tutta la miseria. Vogliamo che sia bello qui, amichevole e buono per tutti. Non vogliamo vedere davvero il mondo che abbiamo creato. È troppo difficile da guardare e troppo opprimenti da sentire.
Noi chiudiamo la nostra empatia, chiudiamo la nostra telepatia e ci addormentiamo con la brutalità della vita di molte persone.
È colpa loro se soffrono. Deve essere, ci diciamo compiaciuti di non sentirci.
Stanno morendo là fuori. Ospedali traboccanti pieni di malati, il nostro nuovo ambiente ci uccide. I bambini sono nati malati e malati; ovunque viviamo in terre inquinate, acqua, aria e cibo. Milioni di persone fuggono dalla guerra, dal terrorismo, dalla siccità e dalla pestilenza, rischiando il loro ultimo pezzo di vita per la speranza di qualcosa di meglio altrove.
I tirannici politici tirannici promettono la via d'uscita di un eroe, per gli eletti, la distruzione per i nemici, in prima serata.
Abbiamo paura, noi umani.
Abbiamo paura del futuro che stiamo facendo.
Nel frattempo, sono qui nella foresta, sorseggio del tè, scrivendo storie, tenendo acceso il fuoco invernale, osservando il fiore finale cadere da un'orchidea bianca, in attesa della primavera.
Siamo vivi. Forse è abbastanza.        

Nessun commento:

Posta un commento